Luca De Biase: guardare il mondo del lavoro con gli occhi del futuro

Provate a immaginare la nostra società tra 15 anni: quali saranno le competenze necessarie per il mercato del lavoro?

Con questa riflessione, lunedì 26 febbraio, si è dato il via alla nuova stagione di incontri del C.LUB degli Alumni dell’Università di Bergamo. Insieme a Luca De Biase, giornalista de Il Sole 24 Ore ed esperto di innovazione, sono stati affrontati i temi legati all’evoluzione tecnologica e come questa possa e stia influenzando anche il mondo del lavoro.

Il punto non è quali lavori spariranno a causa dei robot, ma la capacità di acquisire competenze digitali e lavorare su se stessi per mantenere un approccio, un’energia orientata all’innovazione.

L’appuntamento del 26 febbraio è stato un importante momento di confronto sull’evoluzione, sempre più presente, del mondo economico e sociale. Un dialogo che ha permesso di ripensare il mondo del lavoro secondo nuove regole del gioco, liberi da qualsiasi timore irrazionale legato all’intelligenza artificiale per abbracciare un’ottica di convivenza tra l’uomo e le nuove tecnologie.

Il futuro è un po’ il frutto di una narrazione sul futuro che guida le azioni presenti verso le loro conseguenze. E una visione del futuro può essere basata su pregiudizi oppure discendere da riflessioni intorno ai fatti e ai meccanismi logici che uniscono i fatti come puntini nei quali occorre riconoscere una forma”.

Perché la cultura dell’innovazione sia dapprima apertura mentale, poi si trasformi in buona abitudine, infine diventi vero patrimonio dell’intero paese.

 

Luca De Biase scrive di nuovi media, economia della conoscenza, mondo delle startup, ma anche sviluppo territoriale e diritti e doveri sull’uso di Internet. Per Il Sole 24 Ore cura il dossier “Il lavoro del futuro”, articolato in 13 puntate in cui De Biase approfondisce le tematiche legate al mondo del lavoro e il parallelismo con i nuovi scenari socio-economici.

Dal 2014 De Biase è componente del Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale italiana, membro della Commissione sulle garanzie, i diritti e i doveri per l’uso di internet alla Camera dei Deputati e membro del comitato scientifico per l’Agenda Digitale in Emilia Romagna. Inoltre è stato chiamato dal MISE per collaborare al miglioramento dell’ecosistema delle startup innovative.

Data: lunedì 26 febbraio 2018

Ore 18:00

Location

Bergamo, piazzale Sant'Agostino, 2, Bergamo, Lombardia, Italia, 24121