DIVENTA IMPRENDITORE - CALL SERVIZI

Slide CallServizi

HOMETEL e TOURIZAN sono i due progetti vincitori della terza call del concorso "Diventa Imprenditore". La giuria dell'Associazione dei Laureati di Bergamo ha infatti premiato i progetti di Nicolò Sartoris e Andrea Mangilli per l'ambito "Servizi" e potranno concorrere alla premiazione finale del prossimo 25 novembre.

Il progetto “Hometel” nasce dal lavoro di Nicolò SARTORIS, che ha pensato ad una piattaforma di booking capace di aiutare gli studenti universitari a trovare casa all’estero in una struttura alberghiera a, prezzi concorrenziali rispetto agli affittacamere privati: osservando il tasso di occupazione degli alberghi nelle grandi capitali europee emerge infatti che tre camere su dieci risultano costantemente sfitte, mentre almeno uno studente su cinque preferirebbe vivere in un hotel o in un ostello piuttosto che affittare una camera da privati.

La piattaforma online "Tourizan" accessibile da pc, tablet e smartphone, è stata invece concepita da Andrea MANGILLI per consentire la prenotazione non solo delle strutture di pernottamento ma anche tutti i possibili servizi correlati e convenzionati di ristorazione, mobilità e intrattenimento, coniugando in modo semplice ed immediato la domanda e l’offerta di chi viaggia per turismo.

"Il concorso Diventa imprenditore", ha spiegato Domenico Bosatelli, presidente dell'Associazione dei Laureati dell'Università di Bergamo, "È un successo nato da un’idea fortunata che ha trovato un terreno fertile in cui crescere: abbiamo avuto l’adesione dei giovani, della società e delle istituzioni cittadine. Questo è il risultato migliore che abbiamo raggiunto".
Questa è la terza tappa del concorso”, ha spiegato Cristiana Cattaneo, consigliere Luberg responsabile del concorso, "ci avviciniamo alla finale del 25 novembre. I giovani che hanno partecipato a questo concorso hanno una caratteristica in comune: tutti sono sognatori concreti, perché vedono quello che altri non vedono ma al tempo stesso sono razionali e pragmatici. C’è una logica di creatività ed innovazione che si unisce alla razionalità e alla capacità di analisi. E queste due facce rappresentano anche la vera dimensione del nostro concorso: nella prima fase, quella della raccolta delle idee, abbiamo vissuto la creatività, la ricerca di nuovi percorsi. Ora, stiamo per arrivare all’ultimo atto, e stiamo sperimentando il lato concreto: con la futura nomina del vincitore finale, che avverrà a novembre, sceglieremo l’idea vincitrice e supporteremo il progetto imprenditoriale perché possa trovare finanziamenti e diventare un’impresa reale e concreta”.