“Così vicini, così lontani”. Il sentimento dell’altro fra viaggi, social, tecnologie e migrazioni

Cos’hanno in comune la fine dei viaggi, in un mondo in cui la lontananza sembra per sempre abolita, e le interfacce user friendly, che promettono l’apprendimento immediato? Che rapporto c’è tra la globalizzazione che appiattisce le differenze antropologiche e culturali tra i popoli e il riemergere delle spinte comunitarie nel nuovo tempo delle tribù? Qual è lo statuto dei saperi in una società in cui miti dell’istantaneità e del tempo reale, ma anche l’egualitarismo dei social e dei blog, stanno modificando la vecchia idea di cultura fondata sull’eccellenza e sull’autorevolezza? Perché oggi ogni asimmetria equivale a un’ingiustizia, ogni autorità è vissuta come un sopruso?

Viaggi, popoli, tecnologie, social, educazione, migrazioni, sentimenti sono i temi che ritornano in questo affascinante saggio di Franco Brevini. Così vicini, così lontani è un libro non disciplinare, ma di percorso, che esplora alcuni fra i più strategici crocevia culturali del mondo che cambia, senza eludere i grandi interrogativi che riguardano i rapporti dell’uomo con la natura e con gli altri uomini, dai sistemi organizzativi complessi alla socialità in Rete, dagli attriti con i migranti alle dinamiche dei sentimenti.

Franco Brevini, insegna all’università di Bergamo e collabora al Corriere della sera. Ha pubblicato una trentina di volumi da Einaudi, Mondadori, Feltrinelli, Bollati Boringhieri, Il Mulino.

Al termine della serata cocktail conviviale gentilmente offerto dal Presidente Onorario di LUBERG Ing. Domenico Bosatelli.

 

Data: mercoledì 05 dicembre 2018

Ore 18:00

Location

PALAZZO DEL MONTE, Viale Vittorio Emanuele, 10, Bergamo, Lombardia, Italia, 24121